Blog di qualità

Blog di qualità
naznn5247.blogspot.com//" data-

sabato 11 febbraio 2012

SANCRAU DELLA MIA NONNA

La mia povera nonna Antonietta era veneta e il Sancrau (i crauti con il maiale) era un piatto che in inverno faceva spesso. Mi ricordo che all'ultimo dell'anno era di routine, come per il riso con le seppie e il nero alla vigilia di Natale. Mia nonna cucinava con amore e bene e mia zia Maria (sua figlia) ne ha seguito le orme....famosa era la sua zuppa di pesce, il bisatto (l'anguilla), e i bogoetti (lumachine che a Venezia in Piazza San Marco vendevano gli ambulanti nei cartocci...che buoniii).

Ingredienti:
un cavolo verza
un pezzo di polpa di maiale con un poco di grasso
uno spicchio di aglio
una cipolla tritata
mezzo bicchiere di aceto bianco
3 bacche di ginepro
una foglia di alloro
olio evo
sale
pepe

Mondare, lavare la verza e tagliarla a fettine sottilissime.
In una grande casseruola con dell'olio mettere il pezzo di maiale e farlo rosolare bene, poi toglierlo e mettere lo spicchio di aglio e la cipolla tritata.
Quando la cipolla imbiondisce unire i crauti,  le 3 bacche di ginepro, la foglia di alloro.
Mettere il coperchio e fare appassire il cavolo. Unire ora la carne, mescolare, spolverare sale  e di pepe,  aggiungere un mestolo di acqua calda, incoperchiare, e fare cuocere a fuoco dolce aggiungendo quando occorre ancora acqua calda per non farlo attaccare al fondo della casseruola. Bagnare ora con l'aceto bianco e portarlo alla fine della cottura sempre a fuoco dolce.
Quando la carne è tenera il sancrau è pronto.
Se si vuole si può sostituire il pezzo di carne con delle spuntature di maiale o con dei wurstel o con delle salsicce.



Nessun commento:

Posta un commento