Blog di qualità

Blog di qualità
naznn5247.blogspot.com//" data-

domenica 1 aprile 2012

PIETANZE E SIMBOLOGIE DI PASQUA




Pietanze e simbologia:
Non a caso tutte le ricette del menu di Pasqua hanno le loro simbologie legate alla primavera e alla rinascita della vita. Vediamone qualcuna:
la pasta è il grano, il pane come corpo di Cristo, le melanzane come le altre verdure (asparagi, carciofi ecc) è la rinascita della natura, le uova la resurrezione e il formaggio gli agnelli per ricordare l’Agnello di Dio, Gesù.E ancora l’agnello e capretto che vengono “sacrificati” per simboleggiare il sacrificio di Cristo, morto per la salvezza dell’uomo.
La Colomba rappresenta il diluvio universale e la salvezza dell’uomo quando l’uccello ritornò da Noè con un ramoscello d’ulivo tra il becco. In questo caso l’olivo, simbolo della pace tra Dio e l’uomo, rappresenta anche la Domenica della Palme.
Le uova di cioccolato con la sorpresa rappresentano non solo la rinascita della vita ma, anche l’immagine di Gesù che esce dal sepolcro come un pulcino.
Anche l’etimologia di alcune pietanze hanno riferimenti simbolici ad esempio il termine “casatiello” si riferisce al formaggio e quindi di nuovo agli agnelli che bevono il latte.
La torta pasqualina, invece, si chiama così non solo perchè è tipica di Pasqua ma, anche perchè non solo ha tra i suoi ingredienti le bietole che venivano raccolte durante la Settimana santa (la rinascita) ma, doveva essere preparata con 33 strati di sfoglia in ricordo degli anni di Cristo.
La pastiera, tipico dolce partenopeo, ha invece un duplice significato: religioso e pagano. Quello pagano racconta che questo dolce fu “inventato” in onore della sirena Partenope, quello religioso, invece è che nei suoi ingredienti ritroviamo in gran parte quelli già presenti nelle altre ricette: il grano, la ricotta e il formaggio. Nonchè il profumo d’arancio, simbolo della rinascita della Primavera.
L’uso del brodo di gallina si riferisce sempre alle uova e, quindi, la nuova vita, la rinascita intesa come “resurrezione”, invece l’uso del maiale (salame, cicciole ed altro) ha diversi significati: il sacrificio di Gesù (il maiale viene “sacrificato” sull’ altare della fame); il maiale come “premio” dopo il lungo periodo della Quaresima e ancora il maiale perchè la vera e grande “ricchezza” della casa portata in tavola per onorare Cristo.



1 commento:

  1. Che bello Bruna, io tutte queste cose non le sapevo!

    RispondiElimina