Blog di qualità

Blog di qualità
naznn5247.blogspot.com//" data-

lunedì 24 settembre 2012

PASTA MADRE DI ALICE TV

Mi segno la spiegazione molto ben fatta della pasta madre di Alice tv e provo a fare anche questa e vediamo che succede! Ho iniziato stamattina.
Il percorso è questo:
 100 gr. di farina 0 (io ho usato la Manitoba) con 50-60 gr. di acqua, si impasta e si lavora creando un panetto, si pone in un contenitore leggermente infarinato, si chiude e si ripone in luogo riparato dalle correnti (io l'ho messo nella credenza) e lo lascio lievitare per 3 giorni. Deve divenire il doppio.

Poi se ne preleva 100 gr. ci si aggiungerà 100 gr. di farina 0, 50-60 gr. di acqua, si impasta, si lavora, si crea un panetto si ripone nel contenitore leggermente infarinato e si dovrà rinfrescare ogni 24 ore per 5 giorni, prelevandone sempre 100 gr. (mettendolo sempre nella credenza o in luogo riparato)

Poi dopo i 5 giorni si preleva nuovamente 100 gr. di impasto, ci si aggiungerà 100 gr. di farina 0, 50-60 gr. di acqua si impasta, si fà il panetto si ripone nel contenitore, rinfrescandola ogni 12 ore per  3 giorni. Da me c'è più freddo e quindi c'è voluto molto di di più di 3 giorni.
La pasta madre sarà pronta quando lieviterà dopo 3-4 ore. 
Si pone allora in un contenitore e si tiene in frigo sino al momento dell'uso.
Non deve essere appiccicosa, e neanche avere cattivi odori.

Quando si dovrà fare il pane, se ne preleverà 200/250 gr. per ogni kg. di farina, si rinfrescherà sempre con lo stesso procedimento, si farà lievitare o poi si userà per fare il pane. (es.200 gr. pasta madre, 200 gr. farina 0, 100 gr. di acqua). Il rimanente della pasta madre io lo rinfresco lo metto in frigo in un contenitore con coperchio. Ora ne ho parecchia e la fascio con una salvietta pulita che non odori di detersivo, la fascio e la lego morbidamente con dello spago da cucina come se fosse un salame e la metto in frigo. Dopo qualche ora è già un mega salame che se non fosse fasciata e legata bene me la troverei sparsa in frigo. Quando serve, slego, sfascio, elimino con il coltello quella specie di crosta e rinfresco e utilizzo il cuore della pasta madre.
Se si ha tanta pasta madre, affinchè non vada a male si può congelare, porzionandola in sacchettini leggermente infarinati, si chiudono, si pongono in frigo per 1 giorno e poi si congelano.
Se invece si vuole scongelare, si toglie dal congelatore, si pone in frigo per un giorno e poi si fanno 2 o 3 rinfreschi per attivarla e poi usarla.




11 commenti:

  1. Vorrei provarci anch'io... facci sapere come è andata!!!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sì,sììì sicuramenteeee! Speriamo in bene!
      ciaoo e grazieee :))

      Elimina
  2. non sapevo che la pasta madre si potesse congelare, intanto ti seguo nella tua preparazione chissà che non mi decida anche io a provarla. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io cara Stefania, ed è una cosa valida! Il panettino di farina e acqua piano piano si stà gonfiando....giovedì alle 10 terminano i primi 3 giorni. Sperumma ben ^_^
      ciaoooo e buona serata :)))

      Elimina
  3. porca miseria Bruna, sei incredibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Sandrina, sei gentilissimaaaa ^__^
      ciaooo e buona serata :))

      Elimina
  4. troppo forte,e che io non ho tutta questa pazienza...seguirò i tuoi progressi..baci,buona serata:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti terrò informata, intanto LUI si stà piano piano gonfiando...e giovedì mattina dovrebbe essere pronto per il primo passaggio! Speriamo in bene!
      ciaooo e buona serata :))

      Elimina
  5. Mi piacerebbe proprio provare!!! Aspetto però notizie della tua! Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente cara Simona, la faccenda è lunga e ci tanta vuole pazienzaaaaaaaaa!!!
      ciaoo e buona serata :))

      Elimina
  6. Bravissima per averla provata io non ho ancora il coraggio di farla!!!Bacioni!!!

    RispondiElimina