Blog di qualità

Blog di qualità
naznn5247.blogspot.com//" data-

lunedì 13 gennaio 2014

TORTA SACRIPANTINA DI CASA MIA

Io la chiamo la torta dei "ricordi" perchè mi rammenta la mia mamma quando una vita fà, andavo alle elementari, spesso per merenda mi dava la torta Sacripantina che faceva lei con la ricetta della sua amica  Rina di Trenzasco, la quale le diceva che era la stessa e identica ricetta della Sacripantina della Preti
Ingredienti
un pan di spagna intero e bello alto
6 tuorli  di uovo
150 grammi di zucchero
250 grammi di burro
100 gr. di farina 00
500 gr. di latte intero
50 grammi di cacao amaro o 150 gr. di cioccolata fondente
marsala secco
maraschino
brandy
200 grammi di zucchero a velo
qualche amaretto e 2 o 3  biscotti secchi
una tazza di caffè
150 grammi di canditi (facoltativo).

Eliminare  da sopra e da sotto il pan di spagna con un coltello molto affilato la crosta che poi andrà frullata fine con qualche amaretto e qualche galletta. Tagliare il pan di spagna in modo da avere dei dischi uguali (sei). 
In una terrina mettere i 6 tuorli, romperli e sbatterli con una frusta, aggiungervi 150 gr. di zucchero, sbattere a lungo con lo sbattitore o con una frusta sino a quando si addensa e come si dice in gergo “scrive” , unire la farina setacciata e continuare a lavorare la crema sino a quando diventa densa e chiara, versare piano piano un bicchiere di marsala e lavorare energicamente sino a quando avremo ottenuto una crema liscia e uniforme. Mettere sul fuoco una casseruola con il latte e portare a bollore, unirlo alla crema e sempre mescolando con la frusta e a fuoco dolce, portare a cottura. Lasciare raffreddare. Nel frattempo mettere in una ciotola i 250 gr. di burro a tagliato a pezzetti e lavorarlo con un cucchiaio di legno, aggiungervi i 200 gr. di zucchero a velo fatto cadere da un colino, in modo da ottenere un composto cremoso,  da unire alla crema preparata mescolando con  il cucchiaio. Dividere ora la crema in due parti, in una vi si aggiunge il caffè, nell’altra il cacao o il cioccolato fondente a pezzetti. Rivestire uno stampo con la pellicola trasparente e sistemarvi il primo disco di pan di spagna, bagnato con una soluzione di maraschino e un poco di acqua tiepida. Versarvi sopra la crema al caffè in modo da lasciarla più alta al centro rispetto ai lati, coprire con un secondo disco, bagnare  con la soluzione di maraschino e acqua tiepida e spalmare con  la crema al cacao, disponendone sempre di più al centro, per dare l’effetto cupola. Alternare gli strati di pan di spagna, sempre bagnandoli con il maraschino e alternando con crema al caffè o al cacao. Mettere l’ultimo disco di pan di spagna, bagnarlo con del brandy, spalmare con la crema rimasta  tutta la torta,  cospargerla con la granella di pan di spagna, amaretti e gallette, preparata in precedenza  aiutandosi con un setaccio e porre in frigorifero per almeno tre ore.  Io questo ultimo strato l’ho fatto con la crema al caffè, ma se si decora con la crema di cioccolata rende molto di più e ricorda meglio la famosa Sacripantina della Preti che le nostre mamme ci davano per merenda alla mattina quando andavamo a scuola.
Non basatevi su queste foto, perchè  questa volta la  Sacripantina   della foto non l’ho fatta a cupola perchè dovevo decorarla  con delle candeline e  in questo caso l’ho fatta a pochi strati, quindi  vera torta Sacripantina è a cupola e con più strati. Ma il sapore e il procedimento è quello!




Nessun commento:

Posta un commento